Novità

MANIGLIONI ANTIPANICO E LARGHEZZA DELLE VIE DI FUGA SECONDO LE NORME TECNICHE PREVENZIONE INCENDI

Il giorno 18 Novembre 2015 è entrato in vigore il decreto del Ministro dell’Interno 3 agosto 2015 recante “Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell’art. 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139” .

L’occasione è più che opportuna per tornare su un vecchio problema cui finora era state date poche risposte chiare: quale è la larghezza minima della via di fuga tenendo conto della sporgenza del maniglione?

Finalmente, segnala in una nota UCCT, l’Unione Chiusure Tecniche, la risposta chiara emerge dal punto 16 del paragrafo G.1. 9 Esodo del Regolamento Prevenzione Incendi, pg. 16 (vedi allegato). In esso si chiarisce che “tra gli elementi sporgenti non vanno considerati i corrimano e i dispositivi di apertura delle porte con sporgenza non superiore ad 80 mm”.

Art.16 ” Larghezza della via d’esodo: larghezza minima, dal piano di caplestio fino all’altezza di 2mt, misurata deducendo l’ingombro di eventuali elementi sporgenti con esclusione degli estintori e valutata lungo tutto il percorso. Tra gli elementi sporgenti non vanno considerati i corrimano e i dispositivi di apertura delle porte con sporgenza non superiore a 80mm.”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi