Novità

LEGGE DI STABILITA’ 2016: 65% PROROGATO FINO A FINE 2016

E’ stata pubblicata in GU Serie Generale n.302 del 30-12-2015 – Suppl. Ordinario n. 70 la Legge 28 dicembre 2015, n. 208 “Discrezioni per la formazione del bilancio annaulae e pluriennale dello Stato” (Legge di stabilità 2016)

Il provvedimento, entrato in vigore il 01/01/2016, prorogato fino al 31 dicembre 2016 la determinazione fiscale del 65% per gli interventi di efficentamento energetico e la determinazione del 50% per le restrutturazioni edilizie.

Tra gli interventi inventivati al 65% riamgono sia la sostituzione sia la sostituzione di infissi che l’acquisto ed installazione di schermature solari. I valori di trasmittanza termica per la sostituzione di infissi, in considerazione delle zone climatiche di destinazione dei prodotti, non hanno subito modifiche rispetto al precedente periodo (limiti per zona in W/mqK: A = 3.7, B = 2.4, C = 2.1, D = 2.0, E = 1.8, F = 1,6).

Le novità riguardano alcune categorie di soggetti che potranno usufruire della detrazione: gli Istituti Autonomi Case Popolari potranno godere dell’agevolazione per le spese che sosterranno nel 2016 per interventi sugli immobili di loro proprietà adibiti ad edilizia residenziale pubblica. Inoltre, vi è la possibilità per gli edifici condominiali (al momento limitatamente agli inquilini che si trovano nella “no tax area”) per gli interventi eseguiti su parti comuni, di cedere il credito fiscale alle aziende che eseguono i lavori, compensando con una riduzione del costo dell’intervento.

Questo dovrebbe sia permettere agli inquilini incapienti di sfruttare le detrazioni, sia incentivare gli interventi su parti comuni degli edifici; le modalità della cessione dovranno essere chiarite dall’Agenzia delle Entrate entro il 1° marzo 2016.

Infine, a partire dal 1-1-2016, sono agevolabili anche gli interventi di dispositivi domotici, volti ad aumentare la consapevolezza dei consumi energetici da parte dell’utenza e a garantire l’efficienza degli interventi.

Gli interventi terminati nel 2015 possono essere inseriti entro marzo nel portale di Enea; rimaniamo invece in attesa dell’apertura della sezione 2016 per gli interventi terminati da gennaio 2016 in avanti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi